Discorso a caso

 
 

un mare piatto com’è piatto il mare
senz’aria, vento, onde:
parole senza timbro, né toni, né ipertoni,
dis-animate per spacciarsi cose
o almeno copie vere
hanno tranciato le radici di babele:
senso uni-verso, mimèsi d’illusione
inquina l’aria, intossica il pensiero.
senza schivare i sassi quotidiani
di antiche collisioni in orbita tra noi,
senza declinazione
in due parliamo d’altro o della stessa cosa:
noi
non ha plurale.
solo frantumi di un discorso a caso

 

  

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: