Cecità

 

 

Cecità

a tentoni
figurarsi cecità:
ascolto

sento il fruscìo del tempo
in alto e intorno:
scivola linea retta
s’incurva
trascorre via le dita

come i pensieri: ronzano
nei capelli scombinati
dall’aria appena mossa
del respiro: che alita
ma non disperde il nero

eco di passi:
lenti cadenzati attenti
ignorano di andare: dove?
indovinare altre vie
altri sobborghi
al margine di strade trascurate

immaginare
o solo pronunciare
vocali, consonanti
atomi di parole sillabate
particelle di suono:
e ne assaporo le combinazioni
significato, pura insensatezza
dissonanze
e leggi più assennate di armonia

non so di luce e buio
e tuttavia la mano
colpita da corpuscoli pungenti
mi fa intuire il mondo:
denso di luce dentro
accumulata
senza resto o riflesso
inesistente
nero

 
 

(fotografie e montaggio video di luciana riommi)
 
 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: