darsi aria

 

è darsi aria quando l’aria ferma

paralizza molecole, vapori

nelle articolazioni, i muscoli,

la lingua – e non sai respirare

se non risolvi calcolosi salivare

e automatismi: false verità.

dal freddo: ventilare recettori

che la ripetizione surriscalda:

inutile fragore d’ingranaggi

se fingono ancora d’ingranare

meccanismi rotti e identità.

dalle periferie: lanciano corde

al depresso sepolcro neuronale:

aprire gli occhi alla scissura

occipitale, lì dove il lobo eccelle

in percezione sempre uguale.

allora darsi l’aria innaturale

d’altre combinazioni di colore:

quae prius non fuerunt in sensu

sed in imaginatione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: