prendo il largo

ho già affrontato colpi di marea

e faticose prove d’abbandono,

i sogni andati male per viltà,

l’estraneità, l’esilio, e nostalgia

di luoghi immaginati e persi.

sempre a mani nude, ma contrasto

la condanna: ripiego sulle spalle

i miei fagotti e alla ventura

in cerca d’altre coste e il mare

prendo il largo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: