REM

Image14[1]

 

 

e se insolvenza penetra rappezzi
malamente arrangiati sul confine
e muto
il calco delle cose già distinte,
(quanto lontano) esilio
non basterà a segnare la distanza
dalla parola oscena
di un’esibita fantasia di sazietà :
sempre la stessa aria (all’organetto)
a garanzia che non sia sonno REM

 

 

 

Annunci

4 responses to “REM

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: