sognavo

ripropongo dal 16 agosto 2012

Leggere riflettere scrivere

sognavo :
il mare quando è respiro
in bilico sull’instabilità
e rintocchi
sfuggiti a una preghiera

ma l’estate
che svuota le prigioni
invita ad altro gioco :
un’ora d’aria
e il sale ha già corroso
le radici
di altro pensare dove 
altrove :
mani
a sbozzare
più ruvide di terra
l’ indistinto smanioso
nella pietra,
e sguardo aguzzo
di terrore
a scoperchiare
lugubri rottami
della colpa,
poi lacrimoso canto
a celebrare
l’ultima miseria
dell’infinito stare

io di traverso al vetro :
non scosterò le tende
ad affacciare
al giorno un’altra ora

View original post

Annunci

2 responses to “sognavo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: