due pesi e due misure

 

sai che ci sono due pesi e due misure
se per un grammo d’anima
il dispendio
non pareggia il conto
di parole sperperate
nell’algoritmo della ripetizione
neanche fosse, ma non è, copia d’autore
l’anatomia di un vecchio malinteso
tra basso_ventre e cuore.

 

4 pensieri su “due pesi e due misure

  1. Tu dici, che i versi di Dante sulla lacrimetta che toglie l’anima al demonio, per cui esso poi farà del corpo altro governo, rimanda a un superamento della gnosi, corpomateria versus anima? Può essere. Certo per Dante non c’è quel malinteso tra ventre e anima. Eppure permane ancora. La rel cattolica ancora infiltrata di gnosticismo. Vedi i poveri idoli amazzonici affogati invece che assunti in un quadro spirituale che ne dia ragione e li assorba.

    "Mi piace"

    • Non ti so rispondere sul piano filosofico, però credo, in termini psicologici, che le contraddizioni e i “malintesi” siano tutti presenti, che si confondano, senza nessuna possibilità reale di dialogo e confronto, corpomateria e anima, istinti e desideri, inconscio e (cosiddetta) coscienza, in tutte le loro declinazioni.

      "Mi piace"

        • Penso che sia proprio così, cara Cristiana, ed è un segno di arretratezza sul piano individuale e collettivo.. Senza un “dialogo” tra le parti trovano espressione assolutismi, tragici o ridicoli, da una parte e dall’altra.

          "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.