sette lune

 

 

 

 

questo crepuscolo costante che fa sempre sera
quando tra lusco e brusco – come si diceva –
vedi e non vedi, stimola fantasia.

saranno gli occhi con la cataratta
sarà questo eccesso di miopia
sarà che di lune ne vedo almeno sette
– per ametropia –
ecco, io vorrei vederci chiaro.

 

 

 

Annunci

immagine di sé

 

 

DSCN5187 (5)

 

 

nell’ora che fa ombra sul bianco dello sfondo
– quando la luce è un po’ crepuscolare –
tracciavo linee punti e geometrie sballate:
non è una strada, un’onda, non è casa,
non è tutta la lista di quello che non è.
e bello, non è neanche bello,
che oltretutto mi infastidisce come mi infastidisce
quando dicono di un bambino quant’è bello.
quel foglio – scriteriato: senza criterio –
semplicemente è quello che è:
non altrimenti immagine di sé.