come sono i giorni

 

 

come un dolore al fianco acuto ma costante
e l’abitudine adattata a nuove percezioni
l’assuefazione
non sente più lo strappo
alla continuità d’essere stata storia
ma discontinuità della memoria
e nei frammenti ripercorre i bordi
di fallimenti
prove di partenze e prove di ritorni
ad altre permanenze, come sono i giorni.

 

 

Annunci

ombraluce

 

un graditissimo dono:
una mia poesia nel video di Franca Visentin
 
 

          strappo
          o scucitura d’ombraluce
          tra pieghe insonni
          attese

          e la domanda tace